Dettatura vocale Google Docs: come dettare al PC

L’articolo di oggi vuole mostrarvi una novità introdotta da Google nella sua suite Google Docs. Una funzionalità che personalmente aspettavo da tempo, che era stata relegata per troppi anni al solo mondo degli smartphone. Parlo fatti della dettatura vocale di Google, esente ancora da difetti, ma che come avete visto è in grado di fare benissimo il suo lavoro, adesso anche dal PC. Questo post è stato scritto infatti usando la dettatura vocale di Google Docs.

dettatura vocale google docs su pc

Come si attiva la digitazione vocale?

La dettatura vocale di Google Docs si attiva andando sulla tab strumenti e poi scegliendo lo strumento Digitazione vocale. Una volta che compare il badge con il microfono vi basterà cliccarci sopra con il tasto sinistro del mouse perché esso diventi rosso e inizi a registrare tutto quello che direte.

Alcune migliorie sono ancora possibili, per esempio la punteggiatura che non sempre viene recepita nel modo corretto ed è altresì molto importante non avere incertezze durante la dettatura, pena un maggior lavoro di revisione. Parlare in modo lento ma fluido è il miglior modo per evitare problemi con la dettatura vocale di Google.

Con la dettatura vocale Google finalmente disponibile anche su PC sarà possibile scrivere articoli, o meglio bozze di articoli, semplicemente dettando ciò che ci viene in mente e dover usare la tastiera solo per la fase di revisione e correzione dei contenuti. Un metodo davvero comodo per scrivere molto testo oppure buttare giù appunti durante i nostri viaggi in macchina o durante le nostre passeggiate.

Ma che cosa offre Google Docs ai suoi utenti? Google Docs offre agli utenti delle suite gratuite per la maggior parte degli utilizzi da ufficio, per gli studenti, o semplicemente per memorizzare i propri appunti o ancora per salvare la lista della spesa. I principali applicativi all’interno di Google Docs sono: Documenti, Fogli e Presentazioni. Rispettivamente, per fare un parallelo con il mondo Microsoft Office virgola sono l’esatto concorrente di Word, Excel e PowerPoint.

Tutti i documenti Google Docs sono compatibili con la suite di Microsoft Office e quindi sarà molto facile condividere i propri documenti. Operazione resa ancora più semplice dal archiviazione online sui 15 GB offerti gratuitamente su Google Drive.

Google Docs ha dei difetti?

Beh diciamo che utilizzare Microsoft Office risulta ancora una scelta molto più produttiva per quanto riguarda le realtà aziendali, questo perché totalmente indipendente dalla rete Internet e non dobbiamo utilizzare un browser ma un’applicazione, che rende tutto leggermente più veloce. Possiamo inoltre dire che anche Microsoft prodotto la funzionalità di salvataggio nel Cloud e contenuti, in particolare su onedrive e quindi rende entrambe le soluzioni molto utili per chi si sposta molto o lavora da dispositivi diversi.

I vantaggi principali di Google Docs


Sono principalmente due:

  • E’ totalmente gratuito per usi non commerciali.
  • E’ l’unica suite da ufficio che permette di integrazione, senza alcun costo, di una funzionalità tanto ricercata come la dettatura vocale.

Questo post, ripeto è stato scritto utilizzando la dettatura vocale di Google e sembra che davvero abbia migliorato negli anni la sua precisione.

Non è più necessario dal nostro punto di vista acquistare programmi costosi come quelli di Nuance o altri (come questi suggeriti da Aranzulla)  ma è possibile sfruttare le funzionalità Google per la dettatura vocale. Ovviamente la revisione dei contenuti è obbligatoria per quanto riguarda la punteggiatura, parole in inglese, nomi propri, e magari anche di cittadine non troppo conosciute.

Ora farò un esempio di dettatura vocale di una frase qualsiasi farcita di punteggiatura, nomi, città, e altre parole in inglese. Simuleremo quindi un tipico articolo che parla di tecnologia Android e smartphone, senza apportare alcune correzioni:

“Il CEO di Xiaomi limbi annunciato, infatti, che lo smartphone Xiaomi MI4 sarà pronto per ricevere l’ecosistema di Microsoft, il tanto atteso Windows 10, a partire da oggi, il 3 dicembre 2015. Il software potrebbe essere installato attraverso un flash della Memoria solo sui dispositivi Xiaomi MI4 che abbiano il supporto alle reti LTE virgola pertanto coloro che proveranno la procedura di installazione di Windows 10 su Xiaomi mi4c modelli wc DNA potrebbero rischiare di danneggiare i propri dispositivi.”

Per essere più preciso nel dettato ho letto uno stralcio di articolo da un altro blog, apportando alcune piccole modifiche, ma come vedete il contenuto risulta ben scritto e formattato. Le parole in grassetto rappresentano gli errori.

Niente male,vero? E voi invece? Utilizzate già da tempo questa funzionalità ( rilasciata in Italia due/tre mesi fa) ?

Ultima nota, che spero vi fa riflettere su l’utilizzo di questa opzione per Google Docs. Questo post è stato scritto e revisionato nel giro di soli 20 minuti. A voi le conclusioni!