Apple festeggia i 10 anni, rinnovando i negozi ufficiali e togliendo i cartoncini.

Il 19 maggio 2001, l’inventore Steve Jobs annunciò a tutto il mondo l’apertura di due Apple Store.

appleavenue

Era il 19 maggio del 2011 quando nel ricco centro commerciale in un sobborgo di Washington spuntava un negozio con una mela rosicata bianca, era il primo Apple Store!

Festeggia qualche giorno fa i 10 anni, un traguardo impensabile all’inizio anche dagli addetti ai lavori. Ma i numeri dimostrano che Steve aveva ragione: Gli Apple Store fino ad ora sono 317,233 solo negli Stati Uniti, mentre altri 84 nel resto del mondo. L’anno scorso il fatturato di tutti questi punti vendita ammontava a circa 3,2 miliardi di dollari, il 13% delle vendite totali dell’azienda.

L’Apple Store più importante si trova a New York, sulla quinta Avenue. Diventato luogo di culto di molti appassionati e aperto 24 ore su 24, dopo 10 anni è diventato quello che ci si aspettava.

Ma ora continuiamo con l’argomento previsto dal titolo. La Apple rinnova i propri negozi. A differenza degli altri negozi di telefonia che hanno dei cartoncini con le caratteristiche dei cellulari, dal 19 di questo mese hanno effettuato una specie di aggiornamento. Per osservare le caratteristiche dei cellulari da oggi in poi si userà l’Ipad 2. Grazie a questo, le informazioni che il cliente può ricevere in modo digitale è di gran lunga superiore a quello dei cartoncini, anche se in certi casi (come quello dell’Ipod Touch, il cartoncino per le sue carateristiche bastava e avanzava).

E’ comunque una bella innovazione, no?